Inconveniente grave a Fiumicino

L’ANSV, che ha aperto un’inchiesta per inconveniente grave sull’evento occorso il 25 marzo all’A320 marche F-HBSA, sull’aeroporto di Roma Fiumicino, informa di aver proceduto al download dei registratori di volo dell’aeromobile, mentre è in corso il tear down del motore, in Francia, sotto la supervisione dell’investigatore ANSV. Il motore in questione è un CFM-56B-6P, frutto di una partnership paritetica fra SNECMA e General Electric.
L’evento aveva comportato l’interruzione della manovra di decollo del velivolo da parte del comandante, a seguito di un forte rumore percepito e della segnalazione avaria in cabina relativa al motore n. 2; una successiva ispezione visiva evidenziava danni alle palette della turbina di bassa pressione e la presenza di particolato metallico nel cono di scarico.
All’investigazione condotta dall’ANSV partecipano, con propri rappresentanti accreditati nel rispetto del Regolamento UE n. 996/2010 e dell’Annesso 13 ICAO, le autorità investigative di Francia e Stati Uniti (BEA e NTSB), con i rispettivi consulenti.